Siamo diventati un Paese di vento.

Vento che soffia
ma che non spazza mai via.

Vento che infiamma
ma che non brucia abbastanza.

Vento che scuote
ma che non desta davvero.

Queste coscienze sopite,
larve cerebrali attaccate
a tubi di propaganda.
Si stacchi la spina.

Siamo diventati un Paese di vento.
Magari era solo un po’ di fiato.
Un’agonia.

Annunci